27 Set 2021 - 02:23   
Il Portiere.it
Menù Principale
· Home Page
· Entra nel sito

· FAQ
· Lista utenti registrati
· Ultime Notizie
· Segnalaci ad un amico
· Reviews
· Ricerche
· Sezioni
· Statistiche di accesso
· Proponici un' articolo
· Argomenti trattati
· Top List
· Web Links
· Foto Gallery 1° Stage
· Foto Gallery 2° Stage
· Foto Gallery 3° Stage
· Foto Gallery 4° Stage
· Stage Lucera
· Foto Gallery Berretti
· Foto Gallery Allievi
· Foto Gallery GIovanissimi
· The Black Legend

Chi c'è on line
Ci sono 8 visitatori e 0 utenti onLine

Sei anonimo. Puoi registrarti GRATIS cliccando QUI


  LO SVILUPPO DELLA FORZA A CARICO NATURALE IN ABBINAMENTO AL GESTO TECNICO
Scritto da: Admin su Giovedì, 11 Ottobre 2007 - 10:37
 
 
Tecniche di parata Di PAOLO FOTI (all. portieri TERNANA CALCIO)

Dopo diversi anni di Settore Giovanile, ho avuto la possibilità di lavorare con portieri già formati di prima squadra.



Proprio in funzione di questo mio passato, spesso riporto in prima squadra esercizi che già usavo con i portieri piu giovani.
Alcune di queste esercitazioni sono con gli ostacoli, che utilizzo a carico naturale per sviluppare la forza.
Ci sono; da fare delle distinzioni importanti in funzione dell'altezza dell'ostacolo in relazione all'età del ragazzo:

- da 12 a 14 anni - altezza ostacolo 40-50cm;
- da 15 a 17/18 anni - altezza ostacolo 50-65 cm.

Un'altra distinzione importante sono il numero delle battute:

- da 12 a 14 anni 30/40 battute;
- da 15 a 17/18 anni 50/60 battute;
- prima squadra 70/80 battute.

Questo tipo di lavoro, lo utilizzo spesso con i portieri piu evoluti alla terza settimana del mio mesociclo di riferimento:

- prima sett. palestra;
- seconda sett. palestra:
- terza sett. ostacoli (forza carico naturale);
- quarta sett. scarico.

E' importantissimo in questo lavoro ad ostacoli, abbinare al balzo un esercizio di coordinazione e un gesto tecnico.
La partenza del balzo, deve essere alternata con le ginocchia piegate una volta a semisquat (120°) e una volta a squat (90°), cosi per ricreare sempre di piu' la situazione di gara (tiro piu o meno lontano).

1) balzo - skip dritto - presa;
2) balzo - skip laterale - parata a terra;
3) balzo - slalom - parata in presa alta.

Tutto questo lavoro in particolare incide molto sul quadricipite femorale, se si vuole lavorare in specifico sui gemelli, basta abbassare l'ostacolo a 10 cm e superarlo a gambe tese (piccola flessione delle ginocchia e lavoro specifico della caviglia.).

PAOLO FOTI
ALLENATORE PORTIERI TERNANA CALCIO

 
 
  Link Correlati

· per saperne Di più su Tecniche di parata
· News da Admin


Articolo più letto su Tecniche di parata:
La destrezza e la capacità di reazione, perché allenarle

 

LO SVILUPPO DELLA FORZA A CARICO NATURALE IN ABBINAMENTO AL GESTO TECNICO | Login/crea un Account | 0 Commenti
Soglia
I commenti sono proprietà dei legittimi autori, che ne sono anche responsabili.
Le tecniche di gioco del ruolo del portiere nel gioco del calcio   


Web site powered by PostNuke ADODB database libraryPHP Live!, brought to you by LivePeople.infoPHP Scripting Language

All logos and trademarks in this site are property of their respective owner. The comments are property of their posters, all the rest © 2002 by me
This web site was made with PostNuke, a web portal system written in PHP. PostNuke is Free Software released under the GNU/GPL license.
You can syndicate our news using the file backend.php