02 Dic 2021 - 02:38   
Il Portiere.it
Menù Principale
· Home Page
· Entra nel sito

· FAQ
· Lista utenti registrati
· Ultime Notizie
· Segnalaci ad un amico
· Reviews
· Ricerche
· Sezioni
· Statistiche di accesso
· Proponici un' articolo
· Argomenti trattati
· Top List
· Web Links
· Foto Gallery 1° Stage
· Foto Gallery 2° Stage
· Foto Gallery 3° Stage
· Foto Gallery 4° Stage
· Stage Lucera
· Foto Gallery Berretti
· Foto Gallery Allievi
· Foto Gallery GIovanissimi
· The Black Legend

Chi c'è on line
Ci sono 1 visitatore e 0 utenti onLine

Sei anonimo. Puoi registrarti GRATIS cliccando QUI


  Parata a mezza altezza e alta; seconda parte
Scritto da: francomarelli@tin.it su Lunedì, 29 Marzo 2004 - 18:24
 
 
Tattiche di gioco Ci sono diverse tecniche di parata a mezza altezza e alta, dipende molto dalla traiettoria della palla,se è vicina o lontana dal proprio corpo, se è un tiro teso o a "campanile", ma per eseguire un corretto ed efficace gesto tecnico.....

Ci sono diverse tecniche di parata a mezza altezza e alta, dipende molto dalla traiettoria della palla,se è vicina o lontana dal proprio corpo, se è un tiro teso o a "campanile", ma per eseguire un corretto ed efficace gesto tecnico,il portiere nella fase di stacco, deve spingere con la gamba omologa alla direzione del tuffo,mentre quella di opposta,deve essere piuttosto alta con il ginocchio leggermente piegato e avanti; se il portiere dovesse spingere con l'arto contrario, il corpo per inerzia andrebbe in torsione, si avrebbe poca spinta e si terminerebba la parata cadendo con il ventre, rischiando anche di farsi male oltre che non riuscire ada intercettare il tiro.
Anche la posizione delle braccia ha una notevole importanza. Il discorso è simile a quellod elle gambe, è sempre l'arto in direzione del tuffo che si deve allungare alla ricerca della palla , se essa è eccessivamente lontana, bisogna andare con una mano sola, quella più vicina alla palla,si arriva molto più lontano. Il braccio opposto deve seguire il primo; in quella frazione di secondo bisogna sfruttre anche l'energia dell'arto non interpellato direttamente nell'intervento aereo; deve essere sull'asse parallelo del braccio teso in posizione semiflessa,determinando una spinta cinetica direzionale in aiuto del braccio d'andata.Sarebbe un grave errorre tenere quest'ultimo troppo "aperto", perchè causerebbe un movimento d'opposizione e contromovimento dovuto anche al peso del braccio stesso, costringendo il portiere ad assumere una posizione del corpo errata portando le gambe in avanti rischiando di cadere di schiena ed essere poco efficaci. Ci sono però delle circostanze dove il portiere è chiamato ad eseguire delle parate col braccio "opposto". Questo tipo di intervento implica delle ottime doti acerobatiche e coordinative; viene eseguito in linea di massima su palloni provenienti da posizione laterale rispetto alla porta o alla posizione del portiere e indirizzati all'incrocio dei pali. Un'altra situazione dove l'estremo difensore è costretto ad effettuare questo tipo di intervento è sui traversoni con la palla che tende a scavalcarlo, costringendolo ad indietreggiare diagonalmente, ma con lo sguardo sempre rivolto alla palla spingendo con la gamba in direzione del tuffo e respingendo con il braccio opposto permettendogli di arrivare il più alto possibile.
Il portiere deve sempre farsi trovare pronto a qualsiasi tipo di intervento, per questo necessita di molta attenzionne mantenendo sempre una giusta posizione rispetto alla palla e alla porta, non deve mai ingigantire il gesto per pura spettacolarità perchè rischierebbe di trovarsi in difficoltà. Egli deve cercare di semplificare le cose , non complicarle, deve solo essere efficace nei propri interventi..Un buon portiere non è quello che fa la grande parata,ma è quelloche sbaglia meno, perchè potrebbe trovarsi costretto ad eseguire con successo un intervento acrobatico e spettacolare, ma causato da un errore precedente di posizione o disattenzione. Nel valutare la parata del portiere bisogna analizzarla in modo globale (è stato costretto? è intervenuto in modo tempestivo? si trovava in una posizione corretta? è stato efficace?) Un bravo allenatore sa valutare da allenatore, e non da tifoso.
Se un portiere sbaglia un intervento durante una gara, ritengo sia sbagliato riprenderlo al momento, ma bisognerebbe incoraggiarlo e tranquillizzarlo cercando di minimizzare l'errore. . Sarebbe controproducente ai fini della sua prestazione e del risultato stesso della gara perchè si innescherebbe in lui una ulteriore paura di sbagliare. L'allenatore deve essere in grado di memorizzare gli eventuali errori dell'estremo difensore per poi intervenire durante la prima seduta di allenamento che segue la gara, parlando con il proprio portiere lasciando che esprima la propria opinione sull'errore commesso durante la gara analizzandolo e saperlo correggere. E' importante che il portiere sia in grado di autovalutarsi, capire gli eventuali errori e cercare di trovare una soluzione del problema. Egli deve fare tesoro dei propri errori, accettandoli come punto di partenza per il suo sviluppo tecnico.
Se riesce a fare questo, la possibilità di commettere lo stesso errore diminuisce sensibilmente perchè ha saputo intervenire assimiklando la giusta tecnica, potrebbe commettere altri errori causando delle situazioni difficili e pericolose o addirittura al segnatura dell'avversario, in questo caso dovrà ricominciare da capo analizzando il proprio errore.cercando la giusta soluzione. Tutto questo va fatto sotto la costante presenza del preparatore cher avrà il compito di simulare la reale situazione che si era creata in partita con i9l portiere che eseguirà in un primo tempo lo stesso errore e poi, mantenendo lòa stessa dinamica dell'azione, ripeterà l'intervento in modo corretto ottenendo gli effetti positivi.

 
 
  Link Correlati

· per saperne Di più su Tattiche di gioco
· News da francomarelli@tin.it


Articolo più letto su Tattiche di gioco:
L'ATTACCO ALLA PALLA: COME, QUANDO, PERCHE'

 

Parata a mezza altezza e alta; seconda parte | Login/crea un Account | 0 Commenti
Soglia
I commenti sono proprietà dei legittimi autori, che ne sono anche responsabili.
Le tecniche di gioco del ruolo del portiere nel gioco del calcio   


Web site powered by PostNuke ADODB database libraryPHP Live!, brought to you by LivePeople.infoPHP Scripting Language

All logos and trademarks in this site are property of their respective owner. The comments are property of their posters, all the rest © 2002 by me
This web site was made with PostNuke, a web portal system written in PHP. PostNuke is Free Software released under the GNU/GPL license.
You can syndicate our news using the file backend.php